RADIO GRAN PREMIO DI VELOCITA’

radio ritmosportSOSkin sponsorizza tutti i lunedì sera il programma radiofonico di musica dance e cabaret il DABBY SHOW in diretta streaming sulla radio web www.radioritmo.it dalle ore 21:00 fino alle ore 23:00  Quando lo speaker DABBY DJ  lancia il gioco basta telefonare 0331.288222 e vinci ‪#‎sportSOSkin‬

BUON DIVERTIMENTO basta cliccare qui: http://players.fluidstream.it/RadioRitmo/index.php

RADIO GRAN PREMIO DI VELOCITA'

Graziella DAL BELLO e la bicicletta

GRAZIELLA DAL BELLO LA PRIMA RAGAZZA MONDIALE DI VARESE
graziella dal belloGraziella Dal Bello iniziò a Varese la carriera di ciclista nel 1962 con i mondiali di Salò. Maglia azzurra alla prima
spedizione ufficiale della nazionale femminile ai mondiali di ciclismo del 1966 al Nürburgring in Germania, sia per
la gara donne su strada che in pista a Francoforte.
Campionessa di inseguimento in pista, nel 1966 titolo di campionessa lombarda conquistato al famoso velodromo
Vigorelli di Milano. Fu anche miss Italia di ragazza sprint.
Innumerevoli le vittorie e i piazzamenti, che allora poco più che ventenne otteneva sempre con il sorriso stampato
in faccia, nonostante le innumerevoli fatiche.
Tutti i suoi tifosi per incitarla in gara, ripetevano il suo nome “Graziella, Graziella” e fu che un noto produttore di
biciclette prese spunto dal suo nome gridato dai tifosi, per lanciare a livello internazionale la bicicletta per donne

images

divenuta la più famosa e venduta al mondo, la mitica “Graziella”.

(tratto da: GIRO DONNE 2011)

CRONO COPPIE CITTIGLIO CARRETTA BETTINI GRAZIELLA DAL BELLO

Valentina CARRETTA, Paolo BETTINI, Graziella DAL BELLO

Graziella Dal Bello The first champion girl of Varese

Graziella Dal Bello began her career of the cyclist in 1962 in Varese in the world competition in Salo. “The blue t-shirt” for the first official spedition of the national women competition of cycling in 1966 in Nurburging in Germany, as for the women’s competition on the street as on the racetrack in Frankfurt. The champion in chase on the racetrack, in 1966 the title of champion…….

She was also the miss of Italy, sprint girl. A lot of victories, which the twenty-years has always attained with a smile in spite of many difficulties. All of her supporters were repeating her name “Graziella, Graziella” to encourage her for a competition. The known producer to promote bicycles for women on the international level called them “Graziella” which is became the most popular and saled on the world. Nowadays Graziella Dal Bello continue to be keen on the cycling and….  the following competition of cycling in Varese.

nurburgring 1966

La prima nazionale femminile della Federazione Ciclistica Italiana ai mondiali di ciclismo a Nurburgring in Germania nel 1966.

Ecco la squadra su strada: Morena TARTAGNI, Florinda PARENTI, Giuditta LONGARI, Graziella DAL BELLO, Ivana PANZI, Elisabetta MAFFEIS.

Le atlete della prima nazionale 1966 su pista a Francoforte erano: Graziella DAL BELLO, Elisabetta MAFFEIS, Florinda PARENTI.

 

L’idea sportSOSkin

LOGO SOS BIANCO GIALLO

Il tutto nasce dalla grande passione di tutta la mia famiglia per il ciclismo, e lo sport in generale. Nonno Ferruccio DAL BELLO appuntato dei Carabinieri, fu un ciclista indipendente prima della seconda guerra mondiale corse qualche gara con Bartali e Coppi, sua figlia Graziella DAL BELLO fu la prima ciclista donna della provincia di Varese. Nel 1966 partecipo alla prima squadra femminile della Federazione Italiana di Ciclismo ai Mondiali su strada di Nurburgring in Germania e dei mondiali su pista a Francoforte. Graziella DAL BELLO campionessa di ciclismo femminile fu ispiratrice di un famoso costruttore di biciclette che chiamò la prima bicicletta pieghevole dei fine anni ‘60 “Graziella” per i suoi grandi tifosi che gridavano il suo nome nelle prime gare e corse ciclistiche femminili. Nipote di Ferruccio e figlio di Graziella ed io Davide SETTIMO non potevo che appassionarmi, anch’io, del fantastico mondo del ciclismo.  Negli anni ’80 dopo 7 anni di agonismo e dopo grandi cadute, scivolate su asfalto e terricci vari, ho deciso di ritirarmi per la grande sfortuna.

IL PRIMO CHE DICE CHE LO SPORT FA BENE ALLA SALUTE  🙂

Per colpa mia e della mia grande passione per il ciclismo anche i miei due figli hanno iniziato a 8 anni  Simone e 10 anni Martina a correre in bicicletta.

Per grande paura che cadessero e si scorticassero tutti come il papà “sfigato”, (e per grande paura

Valentino ROSSI gratta gomito e ginocchio

della moglie Sabrina che lo scorticasse vivo se i due pupi si fossero fatti un graffio) 😉 guardando Valentino ROSSI piegare in curva e toccare i gomiti e ginocchia sull’asfalto in curva, ho pensato:

 

Perchè i ciclisti non possono proteggersi dalle scivolate ed abrasioni??? ABRASIONI DI MARC CAVENDISH AL GIRO D'ITALIA

 

Da qui studiando le saponette dei motociclisti ho ideato un nuovo tipo di saponetta per salvaguardare tutti quegli atleti e sportivi che corrono e hanno il grande terrore della moglie come me e di scivolare sull’asfalto.

SportSOSkin è un prodotto innovativo, evita le abrasioni da cadute. Non mi sento neanche di utilizzare lo slogan “provare per credere” perchè non mi va di augurare a nessuno di cadere sull’asfalto.

sportSOSkin depliant ITALIANOIl prodotto è stato testato direttamente da me e dai miei due figli per oltre 4 anni da molti team ciclistici sia professionisti che dilettanti e squadre giovanili: Team professionistico BARDIANI, dilettanti under 23 PALAZZAGO FENICE, dilettanti under 23 TEAM TREVIGIANI, Squadre giovanili Gruppo Sportivo PREALPINO.

 

ATLETI sportSOSkin GIOVANISSIMI GS PREALPINO

 

 

ATLETI sportSOSkin BARDIANI07 ATLETI sportSOSkin06 ATLETI sportSOSkin02 ATLETI sportSOSkin

Aiutiamo lo sport giovanile

Oggi ti scrivo per chiederti di proteggere e sostenere lo sport giovanile. Che sia calcio, ciclismo, volley o scacchi, l’importante è che i nostri figli crescano con degli ideali giusti. Con dei principi di lealtà, serietà.

spinelli nelle scuoleGrazie allo sport stiano lontani da brutte compagnie, droghe, alcool, solitudine, cyber dipendenza da computer, facebook ossessivo, youporn dipendenti. Lottiamo contro la sedentarietà dei nostri figli, la svogliatezza e la mancanza di energia vitale, di voglia di vivere, di credere in un traguardo, in un progetto di vita.

Lottiamo contro il fumo giovanile, la cannabis e gli spinelli, le pasticche per una sera di euforia, ti sballano il cervello per tutta la vita. Già alle media (o scuola secondaria) alcune ragazzine (tra gli 11 e 13 anni) si fanno fotografare nude per bere per dimenticareavere le ricariche al cellulare, siamo contrari al sesso minorile. Questi sono solo alcuni dei rischi che oggi corrono i nostri figli, gli adolescenti nel crescere in questa società ammalorata.

Insieme possiamo riuscire a mantenere attive alcune società dilettantistiche sportive. Possiamo continuare a far crescere i nostri figli con lo sport, a far diffondere questa nostra cultura sportiva ovunque e a mantenerla aperta alla partecipazione di tutti.

Ogni anno, in questo periodo, ci facciamo vivi per chiedere a te e a tutti i membri della comunità del network sportSOSkin di  aiutarci a sostenere il nostro progetto comune con una piccola donazione quello che vuoi o puoi dare.

birra per sentirsi grandi cocaina per solitudune crisi adolescenziali piercing e tatuaggi sesso a pagamento ragazze che fumano sesso tramite web cam giovani che si drogano

Se pensi che sportSOSkin sia una buona fonte per aiutare lo sport giovanile, e una fonte di ispirazione, aiutaci ora con la tua donazione / sposorizzazione.

I miei più sentiti ringraziamenti.

Davide SETTIMO

Fondatore di sportSOSkin il primo network sportivo

DONA ORA QUELLO CHE PUOI GRAZIE

Per sponsorizzazioni e aiuti allo sport giovanile info@sportsoskin.com

Perchè il ciclismo

Perchè il ciclismo?

Il tutto nasce dalla grande passione di tutta la mia famiglia per il ciclismo, e lo sport in generale. Nonno Ferruccio DAL BELLO fu un ciclista indipendente prima della seconda guerra mondiale corse qualche gara con Bartali e Coppi, sua figlia Graziella DAL BELLO fu la prima ciclista donna della provincia di Varese. Nel 1966 partecipo alla prima squadra femminile della Federazione Italiana di Ciclismo ai Mondiali su strada di Nurburgring in Germania e dei mondiali su pista a Francoforte.

graziella dal belloGraziella DAL BELLO campionessa di ciclismo femminile fu ispiratrice di un famoso costruttore di biciclette che chiamò la prima bicicletta pieghevole dei fine anni ‘60 “Graziella” per i suoi grandi tifosi che gridavano il suo nome nelle prime gare e corse ciclistiche femminili. Nipote di Ferruccio e figlio di Graziella ed io Davide SETTIMO non potevo che appassionarmi, anch’io, del fantastico mondo del ciclismo.  Negli anni ’80 dopo 7 anni di agonismo e dopo grandi cadute, scivolate su asfalto e terricci vari, ho deciso di ritirarmi per la grande sfortuna.

IL PRIMO CHE DICE CHE LO SPORT FA BENE ALLA SALUTE  🙂

Per colpa mia e della mia grande passione per il ciclismo anche i miei due figli hanno iniziato a 8 anni  Simone e 10 anni Martina a correre in bicicletta.

Per grande paura che cadessero e si scorticassero tutti come il papà “sfigato”, (e per grande paura

Valentino ROSSI gratta gomito e ginocchio

della moglie Sabrina che lo scorticasse vivo se i due pupi si fossero fatti un graffio) 😉 guardando Valentino ROSSI piegare in curva e toccare i gomiti e ginocchia sull’asfalto in curva, ho pensato:

Perchè i ciclisti non possono proteggersi dalle scivolate ed abrasioni???

Da qui studiando le saponette dei motociclisti ho ideato un nuovo tipo di saponetta per salvaguardare tutti quegli atleti e sportivi che corrono e hanno il grande terrore della moglie come me e di scivolare sull’asfalto.

SportSOSkin è un prodotto innovativo, evita le abrasioni da cadute. Non mi sento neanche di utilizzare lo slogan “provare per credere” perchè non mi va di augurare a nessuno di cadere sull’asfalto.

Il prodotto è stato testato direttamente da me e dai miei due figli per oltre 4 anni da molti team ciclistici sia professionisti che dilettanti e squadre giovanili: Team professionistico BARDIANI, dilettanti under 23 PALAZZAGO FENICE, dilettanti under 23 TEAM TREVIGIANI, Squadre giovanili Gruppo Sportivo PREALPINO.

La provincia 19-03-2013 Davide SETTIMO sportSOSkin

Attenzione il danno da scivolamento è strettamente correlato alla velocità e tipo di impatto a terra e se durante la scivolata sull’asfalto e terriccio ci siano ostacoli oppure ci sia rotolamento.

Il prodotto non evita ematomi o altri traumi causati da impatto ed urto violento.

PROTEGGIAMO I CICLISTI DALLE ABRASIONI

Sliders to protect cyclists